Si parla di noi… con Giorgia Spinelli

Direttamente da ilnapolionline.com ecco l’intervista alla nostra Giorgia Spinelli sull’esperienza azzurra in Brasile
L’articolo di Alessandro Sacco è disponibile qui

logo-napolionline

Il Torneo di Manaus è stato l’occasione per Antonio Cabrini di far debuttare alcune giovani azzurre, tra questa anche il difensore dell’Inter Milano, Giorgia Spinelli, classe 1994. Abbiamo raccolto le emozioni di Giorgia appena rientrata dal Brasile.

Che cosa ha significato per te l’esperienza in Brasile? “L’esperienza in Brasile ha significato il coronamento di un sogno, la Nazionale maggiore è un traguardo che tutte le giocatrici vorrebbero raggiungere, dopo tanti sacrifici e vari infortuni è stata una grande soddisfazione, una bellissima opportunità dove ho potuto imparare molto, ho ancora tanto da lavorare per raggiungere altri importanti obiettivi! Sicuramente è stata un’ esperienza indimenticabile”.

Che emozione è stata debuttare con la maglia della Nazionale maggiore? “Ho saputo che avrei esordito titolare contro il Brasile nell’allenamento di rifinitura del giorno prima della gara, al momento non mi sembrava vero. cantare l’inno in uno stadio del genere contro un avversario come il Brasile è stato davvero emozionante, difficile da spiegare a parole, ci tengo comunque a ringraziare tutte le mie compagne e lo staff che mi hanno aiutato e incoraggiato prima e durante la gara.non poteva esserci regalo di compleanno migliore, visto che 2 giorni prima ho compiuto 22 anni! Un momento davvero magico che ricorderò a lungo!”.

Che tipo di difensore sei? “Sono un difensore abile nel gioco aereo, dotato di una buona tecnica e senso della posizione, ho ancora tanto da migliorare e sicuramente devo imparare ad avere più cattiveria”.

Per quanto riguarda l’Inter, come sono andati questi primi mesi di campionato? “I primi mesi con l’Inter sono stati positivi, siamo terze in classifica a 2 punti dalla seconda e 4 punti dalla prima in classifica…. abbiamo tutte le carte in regola per dire la nostra in questo campionato, adesso al rientro abbiamo lo scontro diretto con la capolista e non possiamo fare passi falsi, siamo una squadra giovane ma valida, faremo di tutto per toglierci delle grandi soddisfazioni”.

La Redazione